CARICAMENTO IN CORSO

Digitare per la ricerca

BSI rinnova la guida alla sostenibilità degli eventi: focus su clima, catena di fornitura e impatto sociale

BSI rinnova la guida alla sostenibilità degli eventi: focus su clima, catena di fornitura e impatto sociale

BSI
Ascolta questa storia:

BSI ha pubblicato una guida aggiornata, progettata per aiutare il settore degli eventi a incorporare pratiche sostenibili e ad affrontare le sfide emergenti in termini di cambiamento climatico, catena di fornitura e impatto sociale, più di un decennio dopo la pubblicazione del quadro originale per Londra 2012.

Sistemi di gestione della sostenibilità degli eventi – Requisiti con guida per l’uso (BS ISO 20121:2024) fornisce un quadro solido per la gestione sostenibile degli eventi. È progettato per garantire che occasioni che vanno dalle conferenze sul clima della COP agli eventi sportivi siano condotte tenendo conto della sostenibilità in ogni fase per garantire che gli impatti negativi siano ridotti al minimo e gli impatti positivi siano massimizzati. Sono state apportate revisioni allo standard per affrontare le questioni emergenti relative al cambiamento climatico, all’eredità, alle misure della catena di fornitura e alle aree dei diritti umani e dei bambini. Questi includono:

  • Una maggiore attenzione alla catena di fornitura a dimostrazione della sostenibilità.
  • Requisiti per considerare l'impatto di questioni specifiche, incluso il cambiamento climatico, quando si considera il contesto dell'organizzazione.
  • Un elenco esteso di questioni che possono essere identificate e valutate, compresi i diritti umani e dei bambini e gli impatti sociali.
  • Ulteriori esempi di parti interessate con cui collaborare, inclusi partner e sponsor.
  • Nuovi impegni, compresa la rendicontazione sui risultati, sulle lezioni apprese e, ove opportuno, sull’eredità.

BSI, nel suo ruolo di organismo nazionale di standardizzazione, ha pubblicato queste revisioni per riflettere lo sviluppo in evoluzione e l’importanza di considerazioni chiave come la riduzione delle emissioni di carbonio, la promozione di pratiche di lavoro giuste e la garanzia di un approvvigionamento etico lungo tutta la catena di fornitura. Lo standard aggiornato, che include eventi ibridi e virtuali, si allinea anche con i quadri di sostenibilità globale, gli obiettivi e gli standard di reporting come gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, Race to Zero e l'Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici del 2015, rendendolo più rilevante per il cliente richieste che il settore degli eventi deve affrontare.

La versione precedente, BS ISO 20121, è stata pubblicata nel 2012 prima del suo utilizzo per le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Londra. Da allora è stato utilizzato da organizzazioni che vanno dalla COP28 al G7, Liverpool Football Club e l'Edgbaston Cricket Stadium, nonché le piccole e medie imprese (PMI) all'interno della catena di fornitura degli eventi. È stato progettato per aiutare le organizzazioni a migliorare la propria sostenibilità durante l'intero ciclo di gestione degli eventi e in ogni fase della catena di fornitura. che si tratti di una conferenza, di un evento di intrattenimento o di un torneo sportivo.

Fin dal suo lancio iniziale, lo standard ha fornito alle organizzazioni un quadro per gestire gli impatti sociali, economici e ambientali dei loro eventi e per migliorare le loro prestazioni di sostenibilità e trasparenza. È stato adattabile alle ambizioni e all'ambito unici delle organizzazioni. La versione aggiornata mira a supportare il settore degli eventi affinché adotti le migliori pratiche per soddisfare le crescenti aspettative di sostenibilità di imprese, governi e consumatori.

Un ulteriore obiettivo è quello di rendere lo standard più facile da usare per le PMI che costituiscono la maggior parte della catena di fornitura degli eventi. Barometro Net Zero 2023 di BSI rapporto in cui quasi due terzi (63%) delle PMI hanno citato la crisi del costo della vita come il principale fattore frenante e il 33% ha citato la propria catena di fornitura come uno dei principali ostacoli sul percorso verso la decarbonizzazione.


Ha affermato Anne Hayes, direttrice dei settori della BSI"Siamo in un momento decisivo per il percorso mondiale verso la sostenibilità. La collaborazione di tutta la società per rispondere è fondamentale. L’industria degli eventi ha un ruolo significativo da svolgere in una serie di aree chiave quali il cambiamento climatico, l’impatto sociale e la catena di fornitura."

"Dal suo lancio, più di dieci anni fa, questa guida ha contribuito a introdurre cambiamenti significativi nel modo in cui vengono organizzati eventi di ogni forma e dimensione. Le ultime revisioni tengono conto del feedback e dei cambiamenti del settore per promuovere livelli di ambizione più elevati e incorporare misure più avanzate, al fine di accelerare il progresso verso una società giusta e un mondo sostenibile."

Numerosi marchi ed eventi, come le Olimpiadi di Tokyo, World Sailing e numerosi piccoli eventi locali e comunitari, sono stati certificati secondo la norma BS ISO 20121. Gli eventi controllati secondo questa versione della norma rimarranno certificati e BSI cercherà di aggiornare la certificazione schema per eventi sostenibili secondo lo standard rivisto.

Articolo correlato: BSI riceve la certificazione ISO 37001 da Speeki Europe

È attraverso la collaborazione di BSI con queste organizzazioni durante l'audit dei loro eventi che questi problemi in evoluzione sono stati identificati. Attraverso gli approfondimenti e i feedback del settore raccolti, questi aggiornamenti aiutano a migliorare ulteriormente la robustezza dello standard per il futuro e garantiscono che gli eventi continuino a essere misurati rispetto ai più recenti parametri di sostenibilità e riflettano gli sviluppi in evoluzione e le sfide che il settore deve affrontare. 

Scarica la norma qui.

Argomenti

Articoli Correlati