CARICAMENTO IN CORSO

Digitare per la ricerca

I presidenti di Francia e Brasile si incontrano e lanciano un programma da 1.1 miliardi di dollari per proteggere la foresta amazzonica

I presidenti di Francia e Brasile si incontrano e lanciano un programma da 1.1 miliardi di dollari per proteggere la foresta amazzonica

foresta pluviale
Ascolta questa storia:

Con una mossa storica, i presidenti francese e brasiliano hanno annunciato un’iniziativa da 1.1 miliardi di dollari volta a preservare la foresta amazzonica, segnalando una rinnovata partnership tra Francia e Brasile. Questa collaborazione prevede contributi sia da fondi privati ​​che pubblici nell’arco di quattro anni, sottolineando l’impegno congiunto di entrambe le nazioni per la conservazione ambientale.

La visita del presidente francese Emmanuel Macron in Brasile, ospitata dal presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva, ha segnato un passo significativo nel riaccendere le relazioni tra i paesi dopo un periodo di tensione sotto la precedente leadership del Brasile. La visita di Macron, iniziata nella città amazzonica di Belem, ha sottolineato l’impegno condiviso nella protezione della foresta pluviale e nella promozione delle relazioni commerciali.

Durante il loro incontro, i due leader hanno rilasciato una dichiarazione congiunta, affermando: “Riuniti a Belem, nel cuore dell’Amazzonia, noi, Brasile e Francia, paesi amazzonici, abbiamo deciso di unire le forze per promuovere una tabella di marcia internazionale per la protezione delle foreste tropicali.“Hanno espresso il loro impegno”alla conservazione, al ripristino e alla gestione sostenibile delle foreste tropicali del mondo” e ha accettato di lavorare su “un programma ambizioso, che includa… lo sviluppo di strumenti finanziari innovativi, meccanismi di mercato e pagamenti per i servizi ambientali."

Affrontando le sfide ambientali e il futuro dell’Amazzonia, Lula ha sottolineato lo sforzo globale per migliorare la protezione della foresta pluviale, affermando: “Vogliamo convincere coloro che hanno già deforestato che devono contribuire in modo importante ai paesi che hanno ancora le loro foreste per mantenerli in piedi.Questa dichiarazione è stata fatta insieme a Macron, evidenziando lo spirito collaborativo della visita.

L'ufficio del presidente francese, prima del viaggio, aveva espresso il punto di vista di Macron sugli accordi commerciali, rilevando che “un potenziale accordo commerciale europeo con il blocco sudamericano Mercosur non sarà all’ordine del giorno.Macron ha espresso apertamente le sue preoccupazioni, in particolare per quanto riguarda gli standard ambientali e sanitari, sottolineando che "Il presidente francese è contrario a un simile accordo finché i produttori sudamericani non rispettano gli stessi standard ambientali e sanitari degli europei", dopo gli agricoltori hanno espresso preoccupazione durante le proteste in Francia ed Europa.

Uno dei momenti salienti della visita di Macron è stata la decorazione del leader indigeno Raoni Metuktire con la prestigiosa medaglia della Legione d'Onore, in riconoscimento degli sforzi di Raoni nella conservazione della foresta pluviale. Macron si è rivolto a Raoni dicendo: “Eri in Europa e ho promesso di venire qui nella tua foresta e di stare con la tua gente in questa foresta tanto ambita. Il presidente Lula ed io abbiamo una causa comune per uno dei nostri amici in questa terra che vi appartiene."

Articolo correlato: Il Fondo Amazon per la foresta pluviale raggiunge la cifra record di 640 milioni di dollari in nuovi impegni nel 2023

Questa visita non solo è servita come piattaforma per la difesa dell’ambiente, ma ha anche segnato la risoluzione dei disaccordi passati, andando oltre il “Eclissi di quattro anni e un virtuale congelamento delle relazioni politiche tra i nostri due paesi durante la presidenza di Bolsonaro”, come ha osservato un consigliere presidenziale francese. Gli sforzi di collaborazione tra Francia e Brasile, esemplificati da questo significativo investimento in Amazzonia, gettano le basi per future iniziative volte a combattere il cambiamento climatico e promuovere lo sviluppo sostenibile.

Articoli Correlati